Liposuzione

La liposuzione, detta anche lipoaspirazione, è una tecnica chirurgica nata in Francia alla fine degli anni ‘70 con lo scopo di rimodellare il corpo eliminando il grasso in eccesso. L’efficacia di questa tecnica è dovuta al carattere definitivo dei risultati: le cellule adipose si riproducono infatti fino al termine della pubertà, dopodiché il numero degli adipociti rimane costante per il resto della vita. L’adipe che viene aspirato durante l’intervento non può quindi più riformarsi, sebbene una dieta scorretta e uno stile di vita malsano possano aumentare il volume di quelle rimanenti determinando un aumento di peso.

Scopo della lipoaspirazione non è dunque curare o prevenire il sovrappeso, ma piuttosto ridurre accumuli localizzati di grasso difficilmente eliminabili con diete ed esercizio fisico, così da restituire armonia e piacevolezza alla silhouette.

SEDI DI APPLICAZIONE
Le aree del corpo che meglio si prestano alla liposuzione sono quelle che presentano naturalmente una buona quantità di tessuto adiposo e una cute sufficientemente elastica da adattarsi facilmente al cambiamento dei volumi. I fianchi, le ginocchia e le cosiddette”coulotte de cheval” sono in questo senso le sedi di elezione per la pratica di lipoaspirazione, e costituiscono punti strategici nel definire l’armonia complessiva della silhouette. Interno cosciabraccia, polpaccicaviglie sono aree altrettanto idonee, ma richiedono maggiore perizia e cautela da parte del chirurgo, data la minore elasticità cutanea e la scarsità di tessuto adiposo. È possibile aspirare modesti accumuli di grasso anche dall’area addominale, purché la cute presenti un grado di lassità nulla o molto lieve.
La liposuzione del collo, infine, dà buoni risultati in pazienti con accumulo adiposo sottocutaneo sopra il muscolo platisma, in assenza di lassità cutanee importanti. In caso di lassità lieve o moderata è possibile associare alla liposuzione un mini-lifting con fili di sospensione.

FASE PREOPERATORIA
La fase preparatoria all’intervento di liposuzione è importantissima nel determinare il risultato finale. Il chirurgo esegue il disegno preoperatorio prestando molta attenzione ai singoli depositi adiposi, avvallamenti, micro e macro-noduli e ad ogni altro particolare legato alla forma della cliente in posizione eretta (ortostatismo). Nell’ottica di tridimensionalità, di silhouette, di ombre e forma finale sarà infine necessario definire i punti precisi ove eseguire le piccole incisioni, che verranno posizionati in zone nascoste o poco visibili. Diverse cannule infine verranno scelte in base alla zona da trattare per ottenere risultati più precisi.

TECNICA OPERATORIA
Attraverso una piccola incisione cutanea di 3 mm circa, si introduce sottocute una cannula collegata a una pompa aspirante mediante un tubo. Con dei movimenti esperti il medico rompe il tessuto adiposo affinché liberi il grasso in esso contenuto, che viene quindi risucchiato dalla cannula ed eliminato definitivamente. Quando si è raggiunto il risultato desiderato, l’incisione viene suturata con un filo sottilissimo. In casi particolari l’aspiratore a pompa può essere sostituito da una siringa, in particolar modo se si intende reimpiantare in altre zone il grasso aspirato mediante la tecnica di lipofilling di Coleman.

PERIODO POSTOPERATORIO
Nei giorni immediatamente successivi all’intervento l’area trattata presenta inevitabilmente qualche ecchimosi ed edemi localizzati. È necessario che il gonfiore si riassorba prima di poter apprezzare il risultato, che comincia a manifestarsi dopo circa 3/4 settimane a seconda della costituzione fisica. È fondamentale che il paziente indossi una guaina compressiva giorno e notte almeno per i primi 8-10 giorni, quando verranno rimossi i punti, e possibilmente anche oltre almeno per qualche ora al giorno: in questo modo sarà più facile limitare gonfiore e lividi. A questo proposito è anche consigliabile sottoporsi a leggeri massaggi drenanti, purché eseguiti da mani esperte. Va ricordato che il risultato definitivo non sarà comunque pienamente apprezzabile prima di 4/6 mesi dall’intervento, quando i tessuti si saranno stabiliti in modo definitivo.

Nonostante la liposuzione sia ormai un intervento molto comune nell’ambito della chirurgia estetica, è importante non sottovalutarne i rischi e affidarsi sempre a professionisti seri ed esperti. La moderazione è fondamentale: se si aspira più adipe del necessario non è infatti possibile reintegrarlo se non attraverso ulteriori interventi, e si rischia di privare la cute di supporto rendendola lassa e cadente.

louis vuitton handtaschen
Q2 2009 Earnings Call Transcript