I peeling profondi a base di fenolo: Skin Tech EASY PHEN LIGHT e LIP & EYELID FORMULA

peeling chimici costituiscono un’arma tra le più efficaci per contrastare inestetismi cutanei di varia natura, garantendo al contempo risultati pressoché immediati e modulabili a seconda delle esigenze dei pazienti. La medicina estetica dispone infatti di una vasta gamma di prodotti, che consentono di agire sugli strati cutanei a diverse profondità, dall’epidermide al derma reticolare, adeguando l’azione alla gravità del danno.

Le soluzioni a base di fenolo (anche noto come acido carbolico o fenico) costituiscono la tipologia di peeling chimico più profonda ad oggi disponibile. Già note ai tempi della Prima Guerra Mondiale, quando venivano usate per disinfettare e anestetizzare la pelle, furono progressivamente adottate anche dalla medicina estetica per trattare rughe profonde, iperpigmentazioni, cicatrici e danni da foto-invecchiamento.

Nel 2016 il gruppo farmaceutico Skin Tech, leader nel campo dei peeling chimici e della cosmetologia professionale, ha lanciato tra gli altri due nuoviSkin Tech, peeling, cute, easy tca, easy phen light, liip, eye, fenolo, tca prodotti a base di fenolo: Easy Phen Light e Lip & Eyelid Formula. Entrambi consentono di agire sugli strati più profondi della cute, trattando con straordinaria efficacia pelli molto mature e/o fortemente danneggiate in aree mirate o più estese del viso.

 
EASY PHEN LIGHT

Costituito da una soluzione oleosa di fenolo (30%) e acido tricloroacetico/TCA (23%), è indicato per trattare forme severe e avanzate di foto-invecchiamento cutaneo (Glogau 3 o 4), iperpigmentazioni, acne e cicatrici.
Permette di effettuare un peeling a livello del derma reticolare superficiale, agendo su rughe medio-profonde con un ottimo effetto di ringiovanimento su tutta l’area del volto.

Il protocollo di impiego prevede una fase preparatoria di due settimane prima del trattamento, in cui è richiesto al paziente di applicare 3 vv/dì una crema sbiancante per prevenire possibili iperpigmentazioni in fase post-trattamento ed attenuare quelle eventualmente già presenti.

Skin Tech, easy phen light, peelingDurante il trattamento vero e proprio, la pelle viene pulita con una soluzione detergente a base di alcool e acetone (50% cad.), che la prepara all’applicazione di Easy Phen Light. Per calibrare la reazione della cute al prodotto, il volto viene preventivamente diviso in cinque aree da trattare separatamente (foto) e in progressione: fronte, mento, i due zigomi e infine l’area centrale, che comprende naso e labbro superiore. La soluzione viene quindi stesa con un cotton fioc a partire dalla prima area, distribuendola con movimenti lenti e circolari fino all’ottenimento di un frost uniforme. Gli step successivi prevedono l’applicazione di una maschera specifica post-peeling e infine di bismuto gallato in polvere, un composto di colore giallo intenso che asciugandosi crea una crosta protettiva e antinfiammatoria.

primi sei giorni dopo il trattamento costituiscono la fase più delicata di rigenerazione della pelle, che avviene al di sotto della crosta protettiva di bismuto da conservare fino al termine del processo. Eventuali arrossamenti e infezioni possono essere contrastati, in questa fase, con l’applicazione topica di vaselina.

Il settimo giorno è di norma conclusa la fase ricostruttiva degli strati cutanei superficiali, è quindi possibile rimuovere il bismuto e procedere alle prime applicazioni cosmetiche (creme e make-up).

Fino al 15esimo giorno post-trattamento la protezione della pelle, ancora molto sensibile, è affidata al paziente tramite l’applicazione di prodotti cosmetici mirati: un detergente delicato per la pulizia quotidiana, una crema specifica per prevenire o curare eventuali eritemi e una crema SPF 30 da applicare 3 vv/dì. Terminata questa fase, la protezione solare viene affiancata per tre mesi da una crema da notte nutritiva e una crema sbiancate da applicate 2 vv/dì per prevenire alterazioni della pigmentazione.

L’esposizione al sole è altamente sconsigliata nei sei mesi successivi al trattamento.

 

LIP & EYELID FORMULA

Lip & Eyelid Formula è un trattamento peeling più profondo rispetto a Easy Phen Light, adatto alle aree del volto più fortemente colpite dai danni del tempo e del sole: l’area intorno alle labbra (es. le cosiddette rughe a “codice a barre”) e la zona palpebrale.

La soluzione oleosa usata è a basSkin Tech, Lip Eyelid, prima, dopoe di solo fenolo, ad una concentrazione più alta (60%) che permette di penetrare fino al derma reticolare profondo. In questo modo è possibile trattare anche rughe molto marcate, tipiche degli stadi più avanzati dell’invecchiamento cutaneo foto-indotto (Glogau 4).

Come con Easy Phen Light, nelle due settimane che precedono il trattamento è prevista l’applicazione di una crema sbiancante 3vv/dì. In caso di peeling all’area labiale, viene anche prescritto preventivamente un antivirale, se dall’anamnesi del paziente si evince una casistica di Herpes Simplex.

L’applicazione della soluzione con fenolo avviene come descritto precedentemente. La crosta di bismuto gallato va conservata anche in questo caso per sette giorni lungo tutta la fase di rigenerazione cutanea, ed eventuali infezioni possono essere contrastate con applicazioni locali di vaselina e una terapia antibiotica. Dopo la rimozione della crosta protettiva, è possibile cominciare con l’applicazione quotidiana dei prodotti cosmetici protettivi, da prolungare fino a tre mesi dalla data del trattamento.