GLAMOUR.IT – Body contouring: rimodellare il corpo senza bisturi? Così

Come funziona, dove si applica, quanto costa, come modifica la silhouette. Tutta la verità sul filler riempitivo a base di acido ialuronico che non stravolge la forma naturale del corpo, ma aiuta a migliorarne l’aspetto!

Parola d’ordine: contouring! Perché “scolpire” e rimodellare forme e lineamenti è il trend estetico degli ultimi anni: dall’ovale del viso agli occhi, dalle labbra fino al seno,  con questa tecnica di make up che sfrutta il gioco di chiaro/scuri si creano equilibri perfettamente simmetrici, fino a ottenere un primo piano “da magazine”! E il resto del corpo?
 Sul fronte della medicina estetica, esistono alcune strategie che aiutano a “scolpire” il corpo nei punti cruciali, senza tuttavia essere invasive. Una fra tutte? Il rimodellamento della silhouette con acido ialuronico, ovvero, l’uso del filler riempitivo per creare un body contouring senza stravolgere la forma naturale, ma migliorandone l’aspetto.
 Ne abbiamo parlato con Raoul Novelli, chirurgo plastico ed esperto di medicina estetica di Milano. Dalle modalità di esecuzione alla durata del trattamento, dal costo indicativo ai risultati effettivamente raggiungibili, ecco tutto quello che c’è da sapere!

GLAMOUR.IT-body_contouring

Che tipo di soluzioni estetiche offre il rimodellamento della silhouette con acido ialuronico? 
«Offre molteplici soluzioni, perché permette di misurare la quantità esatta di prodotto inserito e di regolarne la profondità e l’area da trattare. E’ ottimo per chi è troppo magro e non può ambire a un intervento di lipofilling o per chi non vuole utilizzare la chirurgia estetica per migliorare la silhouette».

Quanto può essere considerato invasivo?
 «Come un semplice trattamento di medicina estetica eseguito in ambulatorio chirurgico».

Come funziona esattamente? 
«Viene eseguita un’anestesia locale laddove si è deciso di inserire il prodotto. Attraverso un ago cannula, ovvero un ago dalla punta smussa per essere meno invasivo possibile, viene inserito il prodotto con la tecnica lineare retrograda, cioè distribuendo il prodotto in maniera omogenea nell’area che si va a riempire con il filler, e si chiude il piccolo foro dell’ago con un cerotto sterile».

Quali risultati è onestamente possibile ottenere?
 «Dipende dalle aspettative. Una persona molto magra con un gluteo completamente piatto non può  pensare di arrivare a somigliare a Kim Kardashian, un braccio con pelle molto lassa, non diventerà  completamente liscio, però in entrambi i casi la pelle sarà riempita e tesa, o ad esempio nel caso di piccoli affossamenti o irregolarità del corpo si può rendere la pelle omogenea e i polpacci possono  acquistare una bella forma tonica».

Quante sedute occorrono? 
«Normalmente una seduta è sufficiente, ma è sempre necessario fare un controllo a circa una  settimana di distanza per valutare se il prodotto inserito è sufficiente o se sono necessari dei piccoli ritocchi. Questo trattamento tuttavia non è permanente, perciò sarà necessario fare altre sedute per mantenere il risultato desiderato: col tempo, però, sarà necessario utilizzare meno prodotto rispetto alla prima volta».

Ci sono parti del corpo dove non è possibile intervenire? 
«Sì, il seno. Dal 2012 in Italia è stato vietato l’uso di acido ialuronico o altri prodotti estranei per il  riempimento del seno, non perché sia rischioso per la salute, ma perché può causare falsi positivi negli esami diagnostici, ossia rende difficile l’identificazione o meno di anomalie alla mammella».

Quelle, invece, che ne possono trarre maggior giovamento in senso estetico?
 «I glutei sono la parte che viene trattata maggiormente, ma anche polpacci e braccia possono ottenere dei risultati molto belli esteticamente».

Il trattamento ha una durata precisa?
 «Quando c’è di mezzo il corpo non vi sono certezze assolute; nel caso specifico dell’acido ialuronico dipende dalla rapidità con cui viene riassorbito dal paziente. La durata media del prodotto è comunque stimata intorno agli 8-10 mesi».

Si esegue solo in centri specializzati? 
«Assolutamente sì. Questi prodotti sono utilizzati comunemente in medicina e chirurgia, ma sono estremamente rischiosi in mani non esperte. Bisogna essere certi della conservazione del materiale e curare attentamente la sterilità durante tutto il trattamento, oltre a richiedere il tagliando di garanzia del prodotto utilizzato. Ricordiamo che si tratta di un dispositivo medico, quindi solo un medico è autorizzato a eseguire il trattamento».

In tal caso, sono diffusi in tutt’Italia?
 «Certamente, oramai la medicina estetica è alla portata di tutti e i centri che la praticano si trovano ovunque in Italia».

Ci sono particolari controindicazioni o effetti collaterali?
 «Come la maggior parte dei trattamenti di medicina estetica non è indicato per donne in gravidanza,  o per chi è sotto un trattamento anticoagulante. Se il trattamento è eseguito correttamente  seguendo le regole di sterilità e le indicazioni post trattamento date dal medico, non ci saranno effetti collaterali. L’area resterà dura al tatto i primi giorni e poi tornerà morbida. Il mio consiglio è di chiamare il medico in caso di dolore o sensazione di calore e di richiedere sempre il tagliando del prodotto».

Un’idea del costo?
 «Il costo è di 450 euro a fiala, per un totale di 10ml di prodotto. Normalmente si utilizza una fiala per lato, ma dipende sia dalla zona trattata, sia dal risultato che si vuole ottenere».

Si può eseguire anche in questa stagione? 
«Più fa caldo, meno efficace sarà il trattamento pertanto è sconsigliato eseguirlo nel mese di agosto, o in generale poco prima della partenza per le vacanze».